Marco Rogliano

 

 


Nasce a Roma nel 1967, inizia lo studio del violino all'età di 8 anni con A. Spizzichino proseguendo nella classe di A.Salvatore al Conservatorio "S. Cecilia" di Roma, dove si diploma con il massimo dei voti e la lode. Perfezionatosi con R. Ricci, R.Brengola e S. Accardo, fa il suo debutto internazionale come solista nel 1989 con il Concerto di Sibelius diretto da A.Rasilainen alla guida della Helsingborg Symphony Orchestra.
Seguiranno quello con l'Orchestra Sinfonica della Radiotelevisione di Mosca nella "Sala Ciaikowsky", con l'Orchestra da Camera Italiana diretta da S. Accardo, i Pomeriggi Musicali di Milano diretti da F. Petracchi, i recital alla Filarmonica di San Pietroburgo, la Casals Hall di Tokio, il Prinzregemteather di Monaco, il Teatro alla Scala di Milano, il S. Carlo di Napoli, l'Accademia di S. Cecilia di Roma, il Teatro Regio di Parma e di Torino. Il conseguimento del 3° premio al 47° Concorso Internazionale della ARD di Monaco, ottenuto in duo con il pianista M. Paciariello, gli permetterà di debuttare alla Herculessaal nel 1998. Hainciso i 6 capricci di S. Sciarrino per Accord, il Concerto per violino di Berwald ed il Konzertsatz di Beethoven per Bongiovanni e Inedita. È docente di musica da camera al Conservatorio "F. Venezze" di Rovigo.La critica internazionale lo ha annoverato tra i più significativi interpreti di Paganini in seguito all'uscita della sua incisione dei 24 Capricci per la Tactus. Gramophone definisce "formidabile la sua tecnica e persuasiva la sua musicalità", Diapason lo considera "l'interprete ideale della musica di Paganini", Le Monde de la Musique ne loda la "maestria ed eleganza nello stile che sorprende". Suona un violino C.A. Testore del 1750.

 


Marco Rogliano plays:

♦ R. Strauss:

   Notturno

Powered by Bullraider.com
Joomla templates by a4joomla