Alexander Lonquich

 

 


 

Una delle figure più apprezzate sulla scena pianistica internazionale, eccellente in stile, tecnica, passione e razionalità, è Alexander Lonquich. Dalla vittoria nel 1977 al concorso “Casagrande” tiene concerti in Europa, Stati Uniti e Giappone suscitando sempre il vivo entusiasmo di pubblico e critica. La sua attività lo ha visto impegnato con celebri direttori e compagni, e in qualità di solista è tra i più acclamati interpreti del repertorio classico-romantico. Svolge un’intensa attività cameristica con artisti come Mintz e Zimmermann, con il quale ha vinto il Diapason d‘Or nel 1992, i premi “Abbiati” nel 1993 e “Edison” nel 1994. Dal 2003 ha costituito con la moglie Cristina Barbuti un duo stabile. Il doppio ruolo di direttore e solista lo ha portato alla guida delle orchestre Mahler Chamber, Champs_Elysées, Orchestra da Camera di Mantova e Camerata Salzburg.

Svolge un’importante attività didattica, collabora con l’Accademia Pianistica di Imola, è docente alla Hochschule für Musik di Colonia e tiene masterclass in Europa,Stati Uniti e Australia. Realizza inoltre progetti e laboratori teatrali/musicali, tra i quali Kinderszenen dedicato all’infanzia, particolarmente caro all’artista.

 


Alexander Lonquich plays:

♦ F. Schubert:

   Abschied

   An mein Herz

   Der Schiffer

   Ständchen

   Totengräbers Heimweh

Powered by Bullraider.com
Joomla templates by a4joomla