Sandro Zanchi

 

 


 

Sandro Zanchi si è diplomato con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “Agostino Steffani” di Castelfranco Veneto sotto la guida di Luigi Schiavon.

Nel 2002 si è aggiudicato brillantemente a Padova il Primo Premio del Concorso La fabbrica delle note riservato ai migliori allievi dei Conservatori del Veneto. L'anno successivo ha vinto il 2° Premio al Concorso Internazionale Premio Giuliano Pecar, tenutosi a Gorizia. Oltre a queste affermazioni conseguite come solista, nel 2002 ha vinto in trio il Primo Premio Assoluto al Concorso Internazionale di musica da camera Carlo Soliva di Casale Monferrato, edizione del decennale.

Ha seguito il corso di perfezionamento in musica da camera tenuto dall'Altenberg Trio a Pinerolo, dove sta attualmente frequentando il corso di musica vocale da camera con i docenti Valentina Valente ed Erik Battaglia. Si è perfezionato in pianoforte con Oleg Marshev e Filippo Faes, sotto la cui guida ha conseguito il diploma di laurea di II livello in Discipline musicali con il massimo dei voti e la lode.

Dal 2002 al 2007 ha svolto attività didattica presso l'Associazione Amici della Musica di Villorba (TV) dove ha curato la preparazione, tra gli altri, di Nicola Ryssov, classificato al secondo posto al III Concorso Internazionale Davorin Jenko di Belgrado.

Ha recentemente partecipato alla realizzazione dell'integrale delle Sonate per pianoforte di Mozart all'interno della stagione “Autunno Musicale”, organizzata dall'Accademia Filarmonica di Saluzzo. Suona regolarmente come solista e in complessi di vario genere, con una particolare predilezione  per il repertorio vocale da camera. La sua attività è inoltre rivolta a studiare e divulgare il repertorio musicale nelle sue relazioni con la letteratura e l'arte. Da questo spiccato interesse è nato il testo La rivoluzione silenziosa. Debussy e i Nabis.

 


Sandro Zanchi plays:

♦ C. F. Zelter:

   Rastlose Liebe

Powered by Bullraider.com
Joomla templates by a4joomla