Articles

Schubertiade: gli interpreti

 

Olivia Anthony ha iniziato giovanissima gli studi di pianofortee danza classica e nel 1996 si è laureata in Scienze della Musica e Voce applicata alla State University di New York. Ha seguito corsi di perfezionamento all'Accademia Chigiana di Siena con Raina Kabaivanska. Nel 1999 si è diplomata in lingua e cultura italiana all'Università per stranieri di Siena. Nel 2000 si è trasferita in Italia per perfezionarsi con Anastasia Tomaszewska Schepis. Attualmente frequenta il biennio superiore in Musica vocale da camera con Erik Battaglia presso il Conservatorio di Torino e il corso di canto con Valentina Valente all'Accademia di Musica di Pinerolo.

 

Erik Battaglia ha iniziato nel 1986 la sua attività concertistica, interamente dedicata al Lied tede­sco e alla musica vocale da camera. Accompagnatore italiano di Nicolai Gedda, con il grande te­nore ha suonato Lieder e melodie del repertorio russo e francese. Le sue Variazioni sopra un tema di Webern sono state eseguite dal Quartetto di Torino per l’Unione Musicale, di cui è ospite e collabora­tore dal 1990. Con Lucio Gallo ha suonato nelle più prestigiose sale europee (Musikve­rein Vienna, Unter den Linden Berlino, ecc.). Dal 1994 forma un duo con il soprano Valentina Va­lente. Affianca all’attività concertistica quella di musicologo: molti i volumi pubblicati, tra cui una monografia su 1000 Lieder su poesie di Goethe (prefazione di Dietrich Fischer-Dieskau) e uno stu­dio sui Lieder di Strauss, oltre alla traduzione e cura dell’opera omnia dello studioso inglese Eric Sams. E’ professore di Musica vocale da camera dal 1993, e dal 2001 ricopre questa cattedra presso il Conservatorio di Torino. In veste di docente continua l’opera di divulgazione del Lied tede­sco iniziata da suo padre, il baritono e didatta Elio Battaglia. Da quest’anno è docente presso la Deutsche Liedakademie di Trossingen. Nel 2012 (Berlino) e 2013 (Vilnius) è stato docente ospite dell’European Liedforum organizzato dalla Universität der Künste di Berlino con sei allievi della sua classe, in rappresentanza dell’Italia.

 

Nata a Livorno, Claudia Benvenuti si è diplomata al Conservatorio "Pietro Mascagni" e si è perfezionata con Pietro Rigacci e Alessandro Specchi. Ha frequentato per diversi anni il corso "Il Lied tedesco" alla Scuola Superiore di perfezionamento per cantanti e pianisti "Hugo Wolf" di Acquasparta, diretta da Elio Battaglia. Collabora da anni con l'Associazione "Arte e Musica" di Torino e ha conseguito nel Conservatorio della stessa città il diploma superiore in Musica vocale da camera sotto la guida di Erik Battaglia. Insegna pianoforte principale presso la Scuola Musicale "Allovio" di Torino e collabora con la scuola "Steiner" di Torino come pianista accompagnatrice.

 

Kimberley Boettger-Soller inizia lo studio del canto a 14 anni grazie a un programma speciale per giovani talenti presso la “Hochschule für Musik, Theater und Medien” di Hannover. Nel 2008 comincia i suoi studi superiori presso la “Universität der Künste” di Berlino con la Prof.ssa Julie Kauffmann. Nel 2011 debutta come solista al Festival Opera Barga in Toscana. Nel 2012 comincia il suo Master in Opera. Dal 2013 è premiata con la borsa di studio “Studienstiftung des deutschen Volkes”. Nell’ottobre 2013 vince il 2° premio al Concorso Paula-Salomon-Lindberg “Das Lied” in duo con Melissa Gore. Kimberley perfeziona regolarmente il suo repertorio liederistico con Axel Bauni, Hendrik Heilmann e Jonathan Alder, seguendo inoltre varie masterclass con Eric Schneider, Erik Battaglia e Anne Le Bozec.

 

Elena Camerlo, pianista. Ha studiato presso il Conservatorio di Torino dove nel 2007 ha ottenuto il diploma di secondo livello sotto la guida di Vera Drenkiva e nel 2012 il diploma accademico in Musica vocale da camera sotto la guida di Erik Battaglia. Ha partecipato a masterclass di perfezionamento con l'Altenberg Trio, Cristiano Rossio, Mauro Righini, Bruno Canino, Pietro De Maria, Marian Mika. Si è esibita come solista e in varie formazioni da camera in diverse stagioni concertistiche per il Teatro Regio di Torino e per alcuni concorsi internazionali. Nel 2012 ha partecipato al Liedforum di Berlino con la classe di Erik Battaglia.

 

Diplomatasi a Taiwan, Juliana Chang decide di specializzarsi in Europa, dove si trasferisce poco più che ventenne. Nel 2005 consegue il diploma in canto presso la Hochschule für Musik und Theater di Hannover e dal 2006 è membro dell'International Opera Studio all'Opernhaus di Zurigo. Nello stesso anno si trasferisce in Italia per proseguire gli studi e nel 2010, sotto la guida di Erik Battaglia, ottiene il diploma in Musica vocale da camera presso il Conservatorio di Torino. La sua carriera artistica la vede protagonista sia in Europa che in Asia. Nel 2012 ha partecipato al Liedforum di Berlino con la classe di Erik Battaglia.

 

Valentina Chirico si laurea in canto lirico presso il Conservatorio di Bari e attualmente frequenta il biennio specialistico in Musica vocale da camera sotto la guida di Erik Battaglia al Conservatorio di Torino. Frequenta i corsi di perfezionamento di canto presso l'Accademia musicale pescarese e l'Accademia di Musica di Pinerolo con Valentina Valente. Nell'estate del 2009 vince il Concorso Giovani Musicisti Città di Giovinazzo e nel 2012 è finalista al Concorso lirico Città di Magenta. Si esibisce in numerosi festival quali Musica d'Estate di Bardonecchia, il Livorno Festival e il Bari International Film Festival.

 

Il Coro da Camera di Torino è nato nel 2008 su iniziativa di Dario Tabbia. Riunisce musicisti e cantanti proveniente da diverse esperienze con l'obiettivo di formare uno strumento di valorizzazione del repertorio polifonico meno conosciuto. Ha tenuto concerti all'interno di importanti festival e istituzioni tra i quali MITO SettembreMusica, Stefano Tempia e Unione Musicale di Torino, Musici di Santa Pelagia, Teatro Bibiena di Mantova, Festival della Via Francigena, con un repertorio che spazia dal Rinascimento al XX secolo. Nel 2011 ha vinto il Primo premio al Concorso Nazionale di Quartiano, nel 2012 ha vinto il Primo premio e il premio speciale Feniarco al Concorso Nazionale di Arezzo. Collabora regolarmente con il Laboratorio di direzione corale "Fosco Corti" e ha partecipato a stage con Krijn Koetsveld, Luigi Marzola e Antonio Sanna.

 

Lee Kyung-Hee si è laureata all'Università femminile "Sook-Myung" in Corea del Sud, ottenendo per quattro volte delle borse di studio. In seguito si è diplomata in canto al Conservatorio di Parma e al Conservatorio di Torino. Ha partecipato a masterclass con Michele Pertugi, Patrizia Ciofi, Eva Mei, Mirella Freni. Nel 2012 si è diplomata in Musica vocale da camera con Erik Battaglia presso il Conservatorio di Torino. Ha recentemente debuttato nel ruolo di Oscar ne Il ballo in maschera di Verdi a Venaria, Nichelino, Cassino e Latina. Nel settembre 2012 ha partecipato al Liedforum di Berlino con la classe di Erik Battaglia.

 

Rossella Giacchero diplomata con il massimo dei voti in Canto e in Musica Vocale da Camera con lode e menzione speciale presso il Conservatorio di Torino, deve molto della sua formazione stilistica a maestri quali Sherman Lowe, Erik Battaglia, Dario Tabbia. Nel 2012 vince il 1° premio al IX Concorso internazionale liederistico “Città di Brescia” in duo con Federico Tibone. Ha cantato in festival di prestigio quali MiTo Settembre Musica, Unione Musicale di Torino, Milano Arte Musica, Ravenna Festival, Piccolo Regio di Torino, Teatro Bonci di Cesena, e ha partecipato all’European Liedforum di Berlino (2012) e Vilnius (2013) con la classe di Erik Battaglia.

 

Nata nel 1985, Saskia Giorgini ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di quattro anni con Lorena Soncin e Paolo Prever. Dal 2000 al 2008 ha frequentato l’Accademia “Incontri col Maestro” di Imola, studiando inizialmente con Riccardo Risaliti, Franco Scala, Anna Kravtchenko, Louis Lortie e, dal 2005, grazie ad una borsa di studio della De Sono, con Leonid Margarius e Michel Dalberto. Nel 2003 si è diplomata presso il Conservatorio di Milano ed in seguito ha frequentato il biennio di specializzazione al Conservatorio di Torino con Claudio Voghera. Attualmente studia presso l’Accademia di Pinerolo con Enrico Pace e presso la Scuola di Musica di Fiesole con Elisso Virsaladze. È ospite di importanti festival e istituzioni ed è molto attiva anche nell’ambito della musica da camera: si esibisce frequentemente con Gilles Apap, Thomas Demenga, Luca Ranieri e Dora Schwarzberg.

 

Melissa Gore, nata in Giappone, comincia lo studio del pianoforte a 4 anni e a 14 esordisce come solista con la Royal Chamber Orchestra di Cracovia. Nel 2002 Melissa comincia a frequentare la “Yehudi Menuhin School” in Inghilterra, dove studia con Alexandra Andrievsky e Ruth Nye, e dal 2006 con Pascal Devoyon presso la Universität der Künste di Berlino. È vincitrice di premi in vari concorsi tra i quali l’Artur Schnabel e l’Hindemit di Berlino e il Concorso internazionale d’Epinal. Si esibisce sia come solista sia in ensembles cameristici in Inghilterra, Scozia, Giappone, Olanda, Spagna e Germania (Royal Festival Hall, Wigmore Hall, Steinway Haus Berlin, Kagoshima Symphony Orchestra, Royal Chamber Orchestra of Kracow, Orchestre national de Lorraine). Nel 2010 viene insignita del premio “Kirishima Music Festival”. Dal 2012 studia Lied repertoire con Axel Bauni e nel 2013 vince il premio come miglior pianista al concorso Paula-Salomon-Lindberg “Das Lied” di Berlino.

 

Francesca Gosio, diplomata presso il Conservatorio di Torino nel 1989, si è perfezionata con Martin Hornstein, Enrico Dindo e Peter Buck del Quartetto Melos. Ha proseguito gli studi con gli stessi maestri presso la Scuola superiore di musica da camera di Duino e grazie ad una borsa di studio dell’Associazione De Sono ha seguito le lezioni del Wiener Schubert Trio presso il Conservatorio di Vienna. Ha collaborato con l’Orchestra Angelicum di Milano, con la Toscanini di Parma, con l’Orchestra della Rai e del Teatro Regio di Torino. Fa parte fin dalla fondazione del Trio Debussy. Francesca Gosio ha sempre affiancato l’attività didattica all’attività concertistica: ha insegnato presso l’Istituto “Corelli” di Pinerolo, ha tenuto master class presso i Conservatori di Brescia, Cuneo e Darfo Boario e da qualche anno è insegnante negli stage di perfezionamento dell’Accademia di Musica di Pinerolo. Suona un violoncello “Giovanni Gagliano” del 1798 appartenuto a Libero Lana, primo violoncellista del Trio di Trieste.

 

Anna Immerz ha cominciato a studiare il pianoforte all’età di sei anni. Attualmente studia presso la “Hochschule für Musik” di Friburgo e si è specializzata nel Lied, fra gli altri, con Erik Battaglia, Anne Le Bozec, Axel Bauni e Peter Nelson.

 

Giancarlo Judica Cordiglia, attore. Diplomato nel 1993 alla scuola del Teatro Stabile di Torino diretta da Luca Ronconi, lavora in numerose produzioni teatrali, molte delle quali con la regia dello stesso Ronconi, tra le quali Peer Gynt di Ibsen e Teorema di Pasolini, in Riccardo II con la regia di Gabriele Lavia e in Bure Baruta, L'impresario delle Smirne, Le bel indifferent tutti con la regia di Davide Livermore. Per il cinema lavora con Carlo Lizzani in Hotel Meina, ne I demoni di San Pietroburgo di Giuliano Montaldo, in Valzer di Salvatore Maira. E' nel cast di Solo un padre di Luca Lucini, in L'uomo che ama di Mariasole Tognazzi e in Giallo di Dario Argento. Per la televisione partecipa a Qualunque cosa succeda di Negrin, Fuoriclasse di Donna, Il peccato e la vergogna di Parisi, Enrico Mattei di Capitani, Maria Josè di Lizzani, Boris 2 di Vendruscolo, Un medico in famiglia di Norza, Il bello delle donne di Soldati, Elisa di Rivombrosa di Cinzia Torrini, Le stagioni del cuore di Grimaldi. Dal 1999 al 2007 è nel cast della Melevisione. Nel 1997 con Lorenzo Fontana e Olivia Manescalchi cre "114", un'associazione professionale intenta a produrre spettacoli teatrali, scrivere corto e lungometraggi, e ridurre romanzi per la messa in scena.

 

Lotte Kortenhaus ha studiato canto al Conservatorio di Friburgo. Ha partecipato a diverse masterclass di Lied e Oratorio: nel 2013 ha frequentato, in duo con la pianista Anna Immerz, la Deutsche Liedakademie di Trossingen con docenti come Erik Battaglia, Ulrich Eisenlohr, Burkhard Kehring, Anne Le Bozec e Peter Nelson. Ha collaborato con lo Stuttgarter Kammerchor ed è richiesta anche come interprete di oratori classici.

 

Wen Kaiwen è nata in Cina e si è laureata presso il “Xinghai Conservatory of Music” di Canton in Canto Lirico ed è diplomanda presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino con Silvana Silbano. In Cina ha partecipato a diversi concerti in veste di solista e come direttore d’orchestra. In Italia ha partecipato, in qualità di solista e in ensembles vocali, a numerosi concerti in diverse località del Piemonte. Ha vinto il premio “Teresa Bellòc” e ha partecipato al concerto in omaggio a Teresa Bellòc al Conservatorio di Torino. Nel 2013 ha seguito il corso di prassi esecutiva del Lied con Erik Battaglia.

 

Davide Livermore ha studiato canto al Conservatorio di Cuneo, perfezionandosi successivamente con Franca Mattiucci. Dopo aver vinto nel 1992 il Concorso As.Li.Co per la vocalità monteverdiana, ha debuttato nella Selva morale et spirituale di Monteverdi, incisa per Amadeus. In dieci anni di attività ha cantato al Teatro alla Scala, al Teatro dell’Opera di Roma, al Teatro Regio di Torino, al Teatro Massimo di Palermo, al Teatro San Carlo di Napoli, al Maggio Musicale Fiorentino, al Teatro La Fenice di Venezia, al Teatro Lirico di Cagliari, all’Opéra de Nice, al Bunka Kaikan di Tokyo. Dal 1998 si dedica alla regia teatrale con una predilezione per il teatro musicale e per la regia operistica. Numerosi gli impegni e i successi ottenuti nei più grandi teatri d’opera: le realizzazioni più recenti sono state all’Opéra d’Avignon e all’Opéra di Tours (Elisir d’amore), al Bunka Kaikan di Tokyo (La gazza ladra), al Maggio Musicale Fiorentino e al Festival di Cremona (Dafne) e al Teatro La Fenice di Venezia (Signor Goldoni). È sceneggiatore radiofonico e televisivo. Dal marzo 2002 è direttore artistico del Teatro Baretti di Torino dove si dedica al teatro musicale di sperimentazione. Insegna vocalità ed educazione musicale presso la Scuola del Teatro Stabile di Torino

 

Federica Mancini si diploma in arpa nel 2002 con il massimo dei voti al Conservato­rio di Torino con Gabriella Bosio. Nel 2003 vince la borsa di studio Socrates/Erasmus e si perfeziona presso il Conservatorio Superiore di Madrid. Nel 2004 si iscrive al Conservatorio Regionale di La Corneuve (Parigi) e nel 2005 vince la borsa di studio “Master dei talenti musicali” della Fonda­zione CRT. Svolge intensa attività concertistica e dal 1999 collabora con l’OFT di Torino, l’Orchestra ‘900 del Teatro Regio e l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai. Si specializza nel reperto­rio cameristico contemporaneo: nel 2001 partecipa al progetto “L’arte della fuga di Bach” coordinato da Luciano Berio, nell’ambito del quale si esibisce in molte città europee. Nell’ultimo periodo, sotto la guida di Erik Battaglia, si avvicina alla musica vocale da camera, creando un duo con il soprano Arianna Stornello. É titolare della cattedra di arpa presso la scuola di musica “Dedalo” di Novara.

 

Diplomata nel 1993 alla Scuola del Teatro Stabile, Olivia Manescalchi ha da allora lavorato con Luca Ronconi, Mauro Avogadro, Walter Pagliaro, Gabriele Vacis, Giorgio Gallione, Davide Livermore, Michele Di Mauro. Nel 1997 ha fondato un’associazione con Lorenzo Fontana e Giancarlo Judica Cordiglia con la quale produce alcuni cortometraggi per Mediaset e mette in scena diversi spettacoli teatrali prodotti dal Teatro Stabile di Torino. Nel 2006 scrive e mette in scena il suo primo testo teatrale "Punto di domanda ovvero: avete mai sentito parlare del lavaggio completo delle vie nasali" che viene poi ospitato nella rassegna Faccia da comico diretta da Serena Dandini a Roma. Nel 2008 scrive e dirige il suo secondo testo teatrale dal titolo "9 mesi e 1 giorno" prodotto dalla Fondazione Piemonte Europa. Quest’anno è stata ospite della stagione del Teatro Stabile di Torino con il suo ultimo testo "Il funerale".

 

Rossana Mortara, attrice

 

Sax Nicosia, attore

 

Davide Pirroni nasce a Torino nel 1989 e inizia lo studio del pianoforte all'età di sette anni sotto la guida della pianista Maria Teresa Immormino. Durante gli anni universitari, presso il Conservatorio della stessa città, approfondisce lo studio della musica da camera con Marco Zuccarini e si esibisce in diverse serate ed eventi organizzati dall'istituzione. Consegue in seguito il diploma accademico di I livello con Luigi Dominici. Attualmente si sta specializzando in Musica da Camera con Bruno Canino alla Scuola di Musica di Fiesole e prosegue gli studi nella classe di Musica vocale da camera con Erik Battaglia al Conservatorio di Torino.

 

Diplomato presso il Conservatorio di Salerno, Giovanni Punzi si è perfezionato presso l'Accademia italiana del flauto di Roma e in seguito all'Accademia Nazionale di Santa Cecilia con Alessandro Carbonare. Nel 2008, a soli 19 anni, è stato primo clarinetto dell'Orchestra Giovanile Italiana. In seguito ha ricoperto lo stesso ruolo nella Schleswig-Holstein Festival Orchestra e nella Gustav Mahler Jugend Orchestra, esibendosi nelle principali sale da concerto d'Europa, Stati Uniti, Cina e Russia sotto la direzione, tra gli altri, di Gatti, Eschenbach, Noseda, Fischer, Tate, Muti e Abbado. Ha ricevuto il secondo premio all'International Clarinet Competition "Claude Debussy" di Parigi e alla "Jacques Lancelot" Competition di Rouen, il terzo premio alle "Jeunesses Musicales" di Belgrado.. Insignito dall'Accademia Chigiana del titolo "Allievo Chigiano 2011" riservato ai migliori allievi e del Diploma d'Onore, dal 2011 vive a Parigi dove studia con Philippe Berrod presso il Conservatorio nazionale superiore di musica. E' iscritto al DAMS presso l'Università di Salerno.

 

Il baritono Peter Rembold comincia a cantare in vari cori della sua città natale, Nettetal. Dal 2006 è solista del coro della cattedrale di Münster sotto la direzione di Klaus Paulsen e studia nella Musikschule di Mönchengladbach, dove canta anche ruoli come protagonista nelle produzioni operistiche locali. Dal 2010 studia canto con il Prof. Mario Hoff presso la “Hochschule für Musik und Tanz” di Cologna. Matura una profonda esperienza frequentando masterclass con Ulrich Eisenlohr, Anne le Bozec, Erik Battaglia e Robert Expert. Collabora spesso con Kai Wessel e il Barock-Orchesters Concierto di Cologna, e con il Kölner Kammerchor e il Collegium Carthusanium Köln con il direttore Peter Neumann. Nel 2012 canta in Vorspiel zu Ariadne auf Naxos sotto la direzione di Lothar Zagorsek alla Konzerthaus di Dortmund. Dal 2012 forma un duo con la pianista Michiko Tashiro.

 

Piergiorgio Rosso, diplomato nel 1989 presso il Conservatorio di Torino, si è perfezionato con Franco Gulli, Corrado Romano e Boris Kuschnir Nello stesso anno del diploma ha fondato il Trio Debussy con il quale ha studiato alla Scuola di Musica di Fiesolecon il Trio di Trieste. Grazie a una borsa di studio dell'Associazione De Sono, ha potuto seguire le lezioni del Wiener Schubert Trio (oggi Altenberg Trio) presso il Conservatorio di Vienna. Dal 1994 al 1997 il Trio Debussy è stato complesso in residence dell'Unione Musicale, che nel 2009 ha festeggiato i 20 anni dalla fondazione del Trio dedicandogli un festival di 6 concerti con programmi che spaziavano dal barocco al pop. Rosso è docente di violino al Conservatorio di Cuneo e di Musica da camera all'Accademia di Musica di Pinerolo. Suona un Don Nicola Amati del 1730.

 

 Filomena Schettino, soprano

 

Arianna Stornello all'età di quattro anni si avvicina alla musica entrando a far parte dei Piccoli Cantori di Torino. Oltre al clarinetto, studia canto e tecnica vocale con Alessandra Cordero. Partecipa a vari corsi di formazione con Yva Barthélémy, Carla Giometti e Mirella Freni e si avvicina al repertorio cameristico con Erik Battaglia e Valentina Valente. Approfondisce lo studio e la prassi del repertorio antico con Sara Mingardo, Barbara Zanichelli e Deda Cristina Colonna. Si aggiudica il terzo premio nella IX edizione del Concorso Provenzale presso la Pietà de' Turchini. Con l'ensemble Le Humane Virtù partecipa all'allestimento di Dido and Aeneas con repliche in Italia, Austria e Slovenia. Attualmente collabora con il Coro Filarmonico Maghini e frequenta il corso di Musica vocale da camera presso il Conservatorio di Torino con Erik Battaglia.

 

Dario Tabbia ha studiato direzione di coro con Sergio Pasteris al Conservatorio di Torino, dove si è diplomato, e successivamente con Fosco Curti. Dedicatosi in particolare allo studio della musica antica, è stato ospite di istituzioni musicali in Italia e all'estero dirigendo in Francia, Germania, Polonia, Tunisia, Spagna, Olanda, Belgio. Dal 1983 al 1995 è stato direttore della Corale Universitaria di Torino, con la quale ha conseguito importanti riconoscimenti e premi in festival e concorsi nazionali e internazionali. Oltre a quella concertistica, svolge un'intensa attività didattica ed è stato più volte invitato dall'Università di Utrecht. Tiene regolarmente corsi di direzione corale su incarico della Feniarco e di numerose associazioni corali italiane. Nel 1994 ha fondato l'insieme vocale Daltrocanto, partecipando ai più importanti festival di musica antica e realizzando incisioni discografiche che hanno ottenuto grandi consensi dalla stampa internazionale, oltre al premio della critica italiana del 1996 e il premio Amadeus nel 1997. Nel 2008 ha fondato l'insieme vocale Vox Libera e il Coro da Camera di Torino, che dirige tuttora. Dal 1983 è docente di Esercitazioni corali al Conservatorio di Torino. E' membro della commissione artistica della Feniarco e della commissione musicale europea Europa Cantat 2012. Nel 2010 è stato nominato, insieme a Lorenzo Donati, direttore del Coro Giovanile Italiano.

 

La pianista giapponese Michiko Tashiro comincia le sue prime lezioni di pianoforte all’età di 4 anni. Oltre che con vari docenti in Giappone, studia con Victor Polonsky in California dove trascorre parte della sua infanzia. Nel 2007 entra nella classe del Prof. Josef A. Scherrer alla “Hochschule für Musik und Tanz” di Cologna. Durante il suo percorso di studi scopre la sua passione per il repertorio da camera e per il Lied. Nel 2010 vince un premio speciale nel Concorso di Musica da Camera della Barmenia Assicurazioni. Dopo il diploma in pianoforte nel 2011, studia Lied repertoire con il Prof. Jürgen Glauß. Riceve ulteriori preziose artistiche influenze frequentando masterclass con Graham Johnson, Malcolm Bilson, Ulrich Rademacher, Anne le Bozec e Erik Battaglia. Punti importanti del suo lavoro come Duo sono lo studio intensivo del reperorio liederistico con Michael Gees, Stefan Irmer e Jürgen Glauß, e un’intensa attività concertistica.

 

Allievo di Susanna Ghione e di Elio Battaglia, Mario Tento ha conseguito il diploma in canto presso il Conservatorio di Cuneo e il diploma in Musica corale e direzione di coro al Conservatorio di Torino sotto la guida di Segio Pasteris. Si è laureato in Estetica musicale presso il DAMS di Torino e ha seguito masterclass con Mirella Freni, Ruggero Raimondi, Enzo Dara, Lucio Gallo, Ugo Benelli. Ha partecipato a varie edizioni del corso "Il Lied tedesco"  presso la Scuola superiore "Hugo Wolf" diretta da Elio Battaglia. Nel 2007 ha frequentato la masterclass di specializzazione in Canto tenuta da Elio Battaglia presso l'Internationale Sommerakademie Mozarteum di Salisburgo. Nel 2013 si è diplomato in Musica vocale da camera con Erik Battaglia presso il Consevatorio di Torino.

 

Federico Tibone ha studiato con Vera Drenkova e successivamente si è diplomato presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino, con il massimo dei voti e la lode. Nel 2012 ottiene il diploma di Musica Vocale da Camera, nella classe di Erik Battaglia, con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti in concorsi nazionali e internazionali, tra cui il 1° premio al Concorso Internazionale Liederistico “Città di Brescia” (in duo con il soprano Rossella Giacchero) e, nel 2009, gli viene assegnato il 2° premio (intitolato ad Alfredo Casella) alla XXVI edizione del Concorso pianistico nazionale “Premio Venezia”. Collabora frequentemente con il Teatro Regio di Torino e insegna presso la Scuola Civica di Torino. Nel 2012 ha partecipato al Liedforum di Berlino con la classe di Erik Battaglia.

 

Annamaria Turicchi, soprano

 

Valentina Valente, prima interprete italiana di Lulu di Berg, all'Opèra di Liège, poi al Massimo di Palermo e all'Opera di Frankfurt, debutta sulle scene internazionali alla Philharmonie di Berlino in Boris Godunov di Musorgski sotto la direzione di Claudio Abbado. Intraprende giovanissima lo stu­dio del violino e del canto: allieva di Elio Battaglia, studia con il didatta italiano opera e Lied e si lau­rea in Lingua e Letteratura tedesca. Vince il Premio Mozart al X Concorso Internazionale Belve­dere di Vienna e il 1° Premio al IV Concorso Internazionale J. Gayarre a Pamplona. Artista poliedrica, affronta ruoli dal barocco al contemporaneo, con prime esecuzioni: tra tutte, Lear di Reimann al Regio di Torino, Oedipe sur la route, opera in 4 atti scritta per lei da Bartholomée, con Josè Van Dam, a La Monnaie di Bruxelles, 17 Variazioni su un tema di Webern per quartetto d'archi e voce recitante di Erik Battaglia, Pierrot lunaire di Schönberg con la regia di Bussotti. Cura la prima edizione italiana del trattato di canto Meine Gesangskunst di Lilli Lehmann (Il Canto: Arte e Tecnica, Analogon, 2013). Insegna Canto all’Accademia di Musica di Pinerolo e, con Erik Battaglia, tiene masterclass di repertorio liederistico in Italia e all’estero.

 

Antonio Valentino, diplomato presso il Conservatorio “G. Verdi“ di Torino e il Conservatorio di Vienna con il massimo dei voti e la lode. Da sempre volto alla musica da camera è cofondatore nel 1989 del Trio Debussy, attualmente la formazione più longeva del panorama italiano e raro esempio di Trio “a tempo pieno” nel panorama internazionale. In vent’anni di musica il repertorio del trio comprende 170 opere da Mozart ai giorni nostri, 30 delle quali eseguite in prima assoluta. Vincitore assoluto del Concorso Internazionale per complessi da camera “Premio Trio di Trieste” e gruppo in residence dell’Unione Musicale di Torino. Ospite di centinaia di associazioni concertistiche e di sale prestigiose fra le quali la sala d’Oro del Musikverein di Vienna, la sala S. Cecilia del nuovo Auditorium di Roma, il Teatro Rossetti di Trieste, il Teatro Bibiena di Mantova, il Coliseum di Buenos Aires e molte altre ancora. Dal 2009 Antonio Valentino è autore di libri per la casa musicale Ricordi/Universal.

 

Sandro Zanchi si diploma con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “Agostino Stef­fani” sotto la guida di Luigi Schiavon. Nel 2003 vince il 2° Premio al Concorso internazionale piani­stico Premio Giuliano Pecar, tenutosi a Gorizia. Da sempre affianca l'attività di solista a quella cameri­stica: nel 2002 si aggiudica in trio il 1° premio al Concorso Internazionale di musica da camera Carlo Soliva di Casale Monferrato. Si perfeziona in musica da camera con l’Altenberg Trio Wien e in pianoforte con Oleg Marshev e Filippo Faes, sotto la cui guida consegue il diploma speciali­stico di pianoforte con il massimo dei voti e la lode. Allievo di Erik Battaglia, conclude nel 2013 il biennio specialistico in Musica vocale da camera, diplomandosi con lode e menzione d'o­nore e partecipa alle ultime due edizioni dell'European Liedforum, a Berlino e Vilnius. Per Analogon Edi­zioni ha recentemente tradotto il saggio di Gerald Moore I cicli di Lieder di Schubert.

 

Valerio Zanolli, baritono

 

Irina Zholudova, nata a Minsk in Bielorussia, comincia I suoi studi musicali nel 2002 presso la Scuola di Musica “Glinka” nella sua città. Dal 2006 studia presso il Conservatorio di Musica “Rimskij Korsakov” di San Pietroburgo, diplomandosi con il massimo dei voti nel 2012. Dal 2012 si perfeziona in Italia nella classe di Musica Vocale da Camera di Erik Battaglia al Conservatorio di To­rino e studia canto con Valentina Valente. Nel 2013 vince il primo premio al Concorso Interna­zionale “Noce de Madrid” in Spagna. Nell’ottobre 2013 canta nella basilica di Walldürn per il 565° Giubileo della Rathaus e partecipa con la classe di Erik Battaglia al Liedforum di Vil­nius.

 

Yingchao Zhou, pianista

Powered by Bullraider.com
Joomla templates by a4joomla